In primo piano

testo alternativo

testo alternativo CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE
in seduta pubblica, sessione straordinaria per
MARTEDI' 1 SETTEMBRE 2015 alle ore 18:00 presso
la sala consiliare nell'edificio municipale in Bolano capoluogo

- Lettera di convocazione e ordine del giorno -

24 Agosto 2015

Provincia della Spezia

AVVISO DI ASTA PUBBLICA
Alienazioni immobili vari anno 2015

Il giorno 7 Ottobre 2015 presso gli uffici del Servizio Patrimonio siti al quarto piano del fabbricato sede dell'ente sito alla Spezia in Via Vittorio Veneto n. 2, si terrà un'asta pubblica, in unico esperimento, ai sensi degli art. 73 lett. C e 76, R.D. n. 827/1924, per la vendita, in 10 lotti dei beni immobili... leggi tutto

3 Agosto 2015

Area Lavori Pubblici, Patrimonio e Protezione Civile

PRIMO ELENCO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI DI IMPORTO STIMATO INFERIORE A EURO 100.000,00

-> Visualizza il documento

testo alternativo

 

23 Luglio 2015

Ambito Territoriale Sociale n. 61
Comune Capofila Bolano
BANDO PER L'ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI
PER IL SOSTEGNO ALLA LOCAZIONE

Documentazione:

- testo del bando
- certificazione storica di residenza
- modulo A
- modulo B
- registro

11 Luglio 2015

AVVISO PUBBLICO
Affidamento in concessione temporanea e provvisoria del
Parco Castello del Poggio ed annesso fabbricato

Documentazione:

- Avviso pubblico
- Allegato A - Estratto richiesta di concessione area pervenuta il 30.06.2015
- Allegato B - Bozza di convenzione per concessione area
- Allegato C - Planimetria dell’area

1 Luglio 2015

AVVISO DI GARA D'APPALTO

Oggetto: SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA – TRIENNIO SCOLASTICO 2015-2018 (SCUOLE DELL’INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1° GRADO DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO ISA 20 - CEPARANA) - CIG 6312332D24

Amministrazione aggiudicatrice: Comune di Bolano, Piazza Castello n. 1, CAP 19020 Bolano (SP)

Responsabile del procedimento: Rag. Davide Migliorini, tel 0187/941721, e-mail ragioneria@comune.bolano.sp.it, URL: www.comune.bolano.sp.it

Categoria del servizio: 17, vocabolario principale 5552400-9. Il servizio è compreso nell’allegato II B del D.Lgs 163/2006 con applicazione del Codice dei Contratti limitatamente agli articoli 65, 68, 225 e a quelli espressamente richiamati nel bando e nel disciplinare.

Durata: anni scolastici dal 2015/2016 al 2017/2018

Importo base di gara: Euro 4,50 al netto I.V.A. di legge per ogni pasto somministrato - valore presunto complessivo dell’appalto stimato in Euro 675.000,00 al netto IVA per un numero pasti stimato nel triennio di 150.000. A partire dal secondo anno di affidamento, il corrispettivo dovuto sarà soggetto ad adeguamento ISTAT.

Condizioni e requisiti di partecipazione, modalità e criteri di ammissibilità: come da disciplinare e relativi allegati disponibili sul sito istituzionale dell’Ente all’URL sopraindicato

Procedura: aperta

Apertura delle offerte: 08/08/2015 ore 9:00

Termine ricevimento offerte: 07/08/2015 ore 11:00

Data spedizione bando alla GUCE: 01/07/2015

---> documentazione relativa al bando

testo alternativo

 

1 Aprile 2015

Area Economico-Finanziaria ed Amministrativa-Affari Generali

AVVISO AI FORNITORI
MONITORAGGIO FATTURAZIONE ELETTRONICA

Nel portale governativo dedicato alla FatturaPa (http://www.fatturapa.gov.it/export/fatturazione/it/index.htm) e' presente una pagina dedicata al monitoraggio del file inviato per tutti coloro che hanno le credenziali Entratel o Fisconline.

Tale pagina e' accessibile dalla sezione "Strumenti" nella colonna destra dell'homepage. Il monitoraggio della fattura e' possibile accedendo nella sezione "Monitorare la Fattura Pa" con le credenziali Entratel/Fisconline o con Smart Card.

Si invitano i fornitori ad usufruire di tale applicativo per verificare il buon esito dell'invio delle fatture elettroniche trasmesse.

26 Febbraio 2015

Area Economico-Finanziaria ed Amministrativa-Affari Generali

AVVISO AI FORNITORI
FATTURAZIONE ELETTRONICA

Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 Aprile 2013, entrato in vigore il 6 Giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti con la Pubblica Amministrazione... leggi tutto

testo alternativo

 

22 Gennaio 2015

Ordinanza Sindacale n. 6 del 22/01/2015

concernente la regolamentazione della coltivazione di fave per un caso di favismo

- Visualizza il documento
- Planimetria allegata all'ordinanza
- Ordinanza Sindacale n. 45-2015 di rettifica planimetria

22 Gennaio 2015

testo alternativo

 

Ufficio Tributi

testo alternativo

24 Gennaio 2015

testo alternativo

 

24 Gennaio 2015

Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi venerdì 23 gennaio alle ore 15.40 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Ministro dell’Economia e delle Finanze, Pietro Carlo Padoan. Segretario il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Graziano Delrio.

IMU TERRENI MONTANI

Misure urgenti in materia di esenzione IMU (decreto legge)

Il Consiglio ha approvato su proposta del Presidente, Matteo Renzi, e dei Ministri dell’Economia e delle Finanze, Pietro Carlo Padoan, e delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Maurizio Martina, il decreto legge contenente misure urgenti in materia di esenzione IMU che va a ridefinire i parametri precedentemente fissati, ampliandone la platea.

Il testo prevede che a decorrere dall’anno in corso, 2015, l’esenzione dall’imposta municipale propria (IMU) si applica:

  • ai terreni agricoli, nonché a quelli non coltivati, ubicati nei Comuni classificati come totalmente montani, come riportato dall’elenco dei Comuni italiani predisposto dall’Istat;
  • ai terreni agricoli, nonché a quelli non coltivati, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali, di cui all’articolo 1 del decreto legislativo del 29 marzo 2004 n. 99, iscritti nella previdenza agricola, ubicati nei Comuni classificati come parzialmente montani, come riportato dall’elenco dei Comuni italiani predisposto dall’Istat.

Tali criteri si applicano anche all’anno di imposta 2014. Per l’anno 2014 non è comunque dovuta l’Imu per quei terreni che erano esenti in virtù del decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze, di concerto con i Ministri delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, e dell’Interno, del 28 novembre 2014 e che invece risultano imponibili per effetto dell’applicazione dei criteri sopra elencati. I contribuenti, che non rientrano nei parametri per l’esenzione, verseranno l’imposta entro il 10 febbraio 2015.

 

23 Dicembre 2014

IMU TERRENI AGRICOLI
Il TAR del Lazio sospende il decreto fino al 21 Gennaio

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio ha accolto l'istanza di sospensione del decreto interministeriale del 28/11/2014 avente ad oggetto "Esenzione dell'IMU prevista per i terreni agricoli ai sensi dell'art. 7 co. 1 lett. H) del Decreto Legislativo n. 504/92" presentata da alcune sezioni regionali dell'A.N.C.I. (Associazione Nazionale Comuni Italiani) ed ha fissato perl la trattazione collegiale la camera di consiglio del 21 Gennaio 2015.

- Decreto del Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio 6651/2014

19 Dicembre 2014

DA QUEST'ANNO ANCHE I TERRENI AGRICOLI
PAGANO L'IMU

Ai sensi dell’art. 22, comma 2 del DL n. 66/2014, il decreto interministeriale 28/11/2014 fornisce le nuove indicazioni per la gestione del tributo per i terreni agricoli, coltivati o incolti.

La nuova normativa stabilisce criteri diversi sulla base dell’altitudine riportata nell’elenco dei comuni italiani predisposto dall’Istituto nazionale di statistica (ISTAT), visionabile all’indirizzo http://www.istat.it/it/archivio/6789 -voce "Elenco comuni italiani", in entrambe le tabelle allegate nella colonna "Altitudine del centro (metri)"-, ovvero:

  • altitudine sopra i 600 metri: terreni agricoli esenti;
  • altitudine compresa fra i 281 ed i 600 metri: imposta dovuta per tutti i terreni agricoli; esenti solo se di proprietà di coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali;
  • altitudine fino a 280 metri: imposta dovuta per tutti i terreni agricoli.

Tale individuazione dei terreni sostituisce quella effettuata in base alla circolare n. 9 del 14 giugno 1993, pubblicata sul supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 141 del 18 giugno 1993.

Il Comune di Bolano, con un’altitudine di 317 m, diventa oggetto di imposizione IMU a partire dall’anno 2014 per tutti i terreni agricoli ricompresi nel proprio territorio, siano essi coltivati o incolti; rimangono esenti solo se di proprietà di coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali.

Ai sensi dell’art. 13 comma 5 e comma 8 bis DL 201/2011 e ss. mm. ed ii., per i terreni agricoli oggetto d’imposta situati nel ns. Comune, il valore è costituito da quello ottenuto applicando all’ammontare del reddito dominicale risultante in catasto, vigente al 1° gennaio dell’anno di imposizione, rivalutato del 25 per cento ai sensi dell’art. 3, comma 51, della Legge 23 dicembre 1996, n. 662, un moltiplicatore pari a 135. Sul valore così ottenuto, dovrà applicarsi l’aliquota determinata ai sensi dell'art. 1 D.L. 16/12/2014 n. 185, ovvero per il nostro Comune, aliquota base pari al 7,9 per mille.
(REDDITO ANNUO + 25%) x 135 x 7,6 : 1000 = DOVUTO IMU ANNUO

Ai sensi dell’art. 3 del decreto interministeriale 28/11/2014 e dell'art. 1 del D.L. 16/12/2014 n. 185, per l'anno 2014 i soggetti passivi tenuti al pagamento dell'imposta municipale propria dovranno effettuare il versamento in un'unica rata entro il 26 Gennaio 2015.

Il versamento dell’imposta potrà essere effettuato mediante modello F24 presso le banche o gli uffici postali utilizzando il codice tributo 3914 oppure mediante versamento con apposito bollettino di conto corrente postale intestato a PAGAMENTO IMU sul CCP n. 1008857615. Dovrà essere indicato il codice catastale del comune di Bolano ovvero A932.

- decreto interministeriale 28/11/2014

- D.L. 16/12/2014 n. 185

31 Luglio 2014

D.C.C. n. 24 del 29 Luglio 2014:
"APPROVAZIONE PIANO ECONOMICO FINANZIARIO E TARIFFE DELLA TASSA COMUNALE SUI RIFIUTI (TARI) PER L'ANNO 2014"

D.C.C. n. 23 del 29 Luglio 2014:
"DETERMINAZIONI ALIQUOTE E DETRAZIONI IMU e TASI ANNO 2014"

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL'IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC)
Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 22 del 29 Luglio 2014

29 Luglio 2014

testo alternativo

- visualizza il documento -

29 Luglio 2014

testo alternativo

- visualizza il documento -