In primo piano


26 Febbraio 2015

Area Economico-Finanziaria ed Amministrativa-Affari Generali

NOMINA COMPONENTI ESTERNI DEL
NUCLEO DI VALUTAZIONE

Con Deliberazione della Giunta Comunale n. 18 del 26 Febbraio 2015 sono stati nominati componenti esterni del nucleo di valutazione
- MANNELLI Simone
- TERENZONI Paolo

26 Febbraio 2015

Area Economico-Finanziaria ed Amministrativa-Affari Generali

AVVISO AI FORNITORI
FATTURAZIONE ELETTRONICA

Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 Aprile 2013, entrato in vigore il 6 Giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti con la Pubblica Amministrazione... leggi tutto

testo alternativo

 

5 Febbraio 2015

Ordinanza Sindacale n. 14 del 05/02/2015

concernente l'istituzione obbligo catene a bordo o pneumatici da neve su strade di competenza durante le allerte meteo neve

- Visualizza il documento

22 Gennaio 2015

Ordinanza Sindacale n. 6 del 22/01/2015

concernente la regolamentazione della coltivazione di fave per un caso di favismo

- Visualizza il documento
- Planimetria allegata all'ordinanza

22 Gennaio 2015

testo alternativo

 

Ufficio Tributi


24 Gennaio 2015

testo alternativo

 

24 Gennaio 2015

Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi venerdì 23 gennaio alle ore 15.40 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Ministro dell’Economia e delle Finanze, Pietro Carlo Padoan. Segretario il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Graziano Delrio.

IMU TERRENI MONTANI

Misure urgenti in materia di esenzione IMU (decreto legge)

Il Consiglio ha approvato su proposta del Presidente, Matteo Renzi, e dei Ministri dell’Economia e delle Finanze, Pietro Carlo Padoan, e delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Maurizio Martina, il decreto legge contenente misure urgenti in materia di esenzione IMU che va a ridefinire i parametri precedentemente fissati, ampliandone la platea.

Il testo prevede che a decorrere dall’anno in corso, 2015, l’esenzione dall’imposta municipale propria (IMU) si applica:

  • ai terreni agricoli, nonché a quelli non coltivati, ubicati nei Comuni classificati come totalmente montani, come riportato dall’elenco dei Comuni italiani predisposto dall’Istat;
  • ai terreni agricoli, nonché a quelli non coltivati, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali, di cui all’articolo 1 del decreto legislativo del 29 marzo 2004 n. 99, iscritti nella previdenza agricola, ubicati nei Comuni classificati come parzialmente montani, come riportato dall’elenco dei Comuni italiani predisposto dall’Istat.

Tali criteri si applicano anche all’anno di imposta 2014. Per l’anno 2014 non è comunque dovuta l’Imu per quei terreni che erano esenti in virtù del decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze, di concerto con i Ministri delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, e dell’Interno, del 28 novembre 2014 e che invece risultano imponibili per effetto dell’applicazione dei criteri sopra elencati. I contribuenti, che non rientrano nei parametri per l’esenzione, verseranno l’imposta entro il 10 febbraio 2015.

 

23 Dicembre 2014

IMU TERRENI AGRICOLI
Il TAR del Lazio sospende il decreto fino al 21 Gennaio

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio ha accolto l'istanza di sospensione del decreto interministeriale del 28/11/2014 avente ad oggetto "Esenzione dell'IMU prevista per i terreni agricoli ai sensi dell'art. 7 co. 1 lett. H) del Decreto Legislativo n. 504/92" presentata da alcune sezioni regionali dell'A.N.C.I. (Associazione Nazionale Comuni Italiani) ed ha fissato perl la trattazione collegiale la camera di consiglio del 21 Gennaio 2015.

- Decreto del Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio 6651/2014

19 Dicembre 2014

DA QUEST'ANNO ANCHE I TERRENI AGRICOLI
PAGANO L'IMU

Ai sensi dell’art. 22, comma 2 del DL n. 66/2014, il decreto interministeriale 28/11/2014 fornisce le nuove indicazioni per la gestione del tributo per i terreni agricoli, coltivati o incolti.

La nuova normativa stabilisce criteri diversi sulla base dell’altitudine riportata nell’elenco dei comuni italiani predisposto dall’Istituto nazionale di statistica (ISTAT), visionabile all’indirizzo http://www.istat.it/it/archivio/6789 -voce "Elenco comuni italiani", in entrambe le tabelle allegate nella colonna "Altitudine del centro (metri)"-, ovvero:

  • altitudine sopra i 600 metri: terreni agricoli esenti;
  • altitudine compresa fra i 281 ed i 600 metri: imposta dovuta per tutti i terreni agricoli; esenti solo se di proprietà di coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali;
  • altitudine fino a 280 metri: imposta dovuta per tutti i terreni agricoli.

Tale individuazione dei terreni sostituisce quella effettuata in base alla circolare n. 9 del 14 giugno 1993, pubblicata sul supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 141 del 18 giugno 1993.

Il Comune di Bolano, con un’altitudine di 317 m, diventa oggetto di imposizione IMU a partire dall’anno 2014 per tutti i terreni agricoli ricompresi nel proprio territorio, siano essi coltivati o incolti; rimangono esenti solo se di proprietà di coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali.

Ai sensi dell’art. 13 comma 5 e comma 8 bis DL 201/2011 e ss. mm. ed ii., per i terreni agricoli oggetto d’imposta situati nel ns. Comune, il valore è costituito da quello ottenuto applicando all’ammontare del reddito dominicale risultante in catasto, vigente al 1° gennaio dell’anno di imposizione, rivalutato del 25 per cento ai sensi dell’art. 3, comma 51, della Legge 23 dicembre 1996, n. 662, un moltiplicatore pari a 135. Sul valore così ottenuto, dovrà applicarsi l’aliquota determinata ai sensi dell'art. 1 D.L. 16/12/2014 n. 185, ovvero per il nostro Comune, aliquota base pari al 7,9 per mille.
(REDDITO ANNUO + 25%) x 135 x 7,6 : 1000 = DOVUTO IMU ANNUO

Ai sensi dell’art. 3 del decreto interministeriale 28/11/2014 e dell'art. 1 del D.L. 16/12/2014 n. 185, per l'anno 2014 i soggetti passivi tenuti al pagamento dell'imposta municipale propria dovranno effettuare il versamento in un'unica rata entro il 26 Gennaio 2015.

Il versamento dell’imposta potrà essere effettuato mediante modello F24 presso le banche o gli uffici postali utilizzando il codice tributo 3914 oppure mediante versamento con apposito bollettino di conto corrente postale intestato a PAGAMENTO IMU sul CCP n. 1008857615. Dovrà essere indicato il codice catastale del comune di Bolano ovvero A932.

- decreto interministeriale 28/11/2014

- D.L. 16/12/2014 n. 185

31 Luglio 2014

D.C.C. n. 24 del 29 Luglio 2014:
"APPROVAZIONE PIANO ECONOMICO FINANZIARIO E TARIFFE DELLA TASSA COMUNALE SUI RIFIUTI (TARI) PER L'ANNO 2014"

D.C.C. n. 23 del 29 Luglio 2014:
"DETERMINAZIONI ALIQUOTE E DETRAZIONI IMU e TASI ANNO 2014"

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL'IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC)
Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 22 del 29 Luglio 2014

29 Luglio 2014

testo alternativo

- visualizza il documento -

29 Luglio 2014

testo alternativo

- visualizza il documento -